Be sweet, be a Mother

Crescere i figli… tra alto contatto ed ironia

I sogni son desideri… Di sogni stupidi e di sogni seri

1 Commento

Johnny Depp

Ultimamente mi fioccano inviti come nemmeno a Natale 🙂

The last but not the least da Il Mezzo Mondo di Uescivà, sull’onda di questo bellissimo post.

Pensare ai miei sogni, veri o presunti, realizzati e non, mi fa un po’ “tirar le somme” dell’ultimo dell’anno, solo che siamo a marzo, perciò è più difficile!

Mi fa pensare a chi sono ora ed a chi ero prima, ma a sbalzi, cronologici e di umore.

Io i sogni li ho sempre semprissimo avuti, questo sì, ma non a cassetti, a bauli proprio.

Sono una che sogna a più strati, un punto dal quale partono molteplici frecce di diversa lunghezza sempre e solo verso l’infinito (certamente l’ambizione non mi difetta)…

E ritrovando me, prima bambina, poi adolescente, poi giovincella ed ora qui…

Bé, sì, una cosa è rimasta.

Volevo diventare mamma.

E, che culo, ce l’ho fatta.

Perché fortuna?

Perché ce l’ho fatta proprio nel modo che speravo, nel modo più banale, nel modo più normale: quando l’ho desiderato davvero, ad un’età in cui col divertimento hai già dato (leggi: maggiorenne), con un uomo che tutt’ora mi ama (questa era la parte più difficile!), con la gioia della famiglia (vedere mio padre con i lacrimoni… Altro che Mastercard!), con un futuro da potergli garantire.

E se ci guardiamo intorno non è davvero per nulla scontato.

Ed ora il pippone pesantissimo, robe che neanche Napolitano in diretta nazionale sulla RAI: i sogni vi faranno rialzare nei vostri momenti più duri.

Anche quelli più scemi, ma scemi proprio.

Perché i sogni dentro hanno la luce.

“Per realizzare il proprio sogno, ha bisogno di volontà salda, e di un immensa capacita’ di abbandono. Sebbene egli abbia un obiettivo, il cammino per raggiungerlo non e’ sempre quello che immagina.”

Manuale Del Guerriero Della Luce, Paulo Coelho

Anche addormentarsi immaginandosi a Los Angeles, che vai in tal locale con le tue amiche (chiaramente, inutile dirlo, sei giovane, single e figherrima), incroci Johnny Depp (che caso! Anche tu qui?!?!) e lo stendi con lo sguardo… -dovrebbe seguire film mentale di tresca libidinosa, ma, ahimè, arrivata a quel punto di solito l’unica che rimane “stesa” sono io… Dal sonno!)-

Banale? Certo.

Ma è il tipo di banalità idiota che ti permette di mollare tutte le preoccupazioni fino al mattino.

Ben vengano anche i sogni stupidi e non solo quelli “della vita”.

(Stasera sogniamo tutte Johnny?? Dai che è terapeutico, cazzo!)

Autore: Michela

Mamma ad alto contatto, laureata in psicologia dell'età evolutiva, vegana, filorientale. Nel mio blog parlo di maternità, di risparmio e della scelta vegan. Con ironia!

One thought on “I sogni son desideri… Di sogni stupidi e di sogni seri

  1. Johnny forever! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...