Be sweet, be a Mother

Crescere i figli… tra alto contatto ed ironia

Per quanto tempo si può dormire con i propri figli?

140 commenti

cosleeping

Mi brucio subito la mia risposta?! Tutta la vita!

No, tutta la vita no, e non perché non si possa, ma perché loro non vorranno, statene certi.

Persino io, cosleeper di mia madre per nove anni, oggi come oggi mi sentirei un filo in imbarazzo a dormire nel lettone coi miei (ergo per i trentadue anni siete a posto, tranquilli).

Quindi, dal mio punto di vista, la risposta è … fino a quando vuole il bambino.

E dentro a questa frase c’è l’universo: bambini che non hanno mai voluto dormire con la mamma (mi dicono che esistono, faccio un atto di fede…), bambini che ad un anno mollano tetta e mamma in nome dell’avventura (ben una stanza più in là di quella matrimoniale), bambini che a tre anni si confrontano con i propri coetanei e tornano dalla scuola materna reclamando a gran voce un letto singolo…

Mio marito ogni tanto ha cercato di prendere qualche “palla al balzo” buttando lì frasi tipo “Patato ti piacerebbe dormire nella tua stanza? :D” con grandi sorrisi e speranze (sono io la cosleeper credente e praticante, lui ci segue per solidarietà…)… “NO.” disse il conte, corredando con sguardo torvo a sottolineare un “Che cazzo di domanda è?!” tra le righe.

“Tiè! ;P” ho pensato io me medesima in qualità di mamma che si sarebbe trovata a fare la spola tra una stanza e l’altra per varie notti.

Dormo con mio figlio da sempre. Perché? Per colpa sua, è ovvio! 😀

Molto, moltissimo (tutto?) del mio stile di maternage dipende dal tipo di figlio che “mi è capitato”; mi sembra anche una buona idea che le mamme si adattino a seconda dei bisogni del proprio bambino, invece di impuntarsi su sterili regole e pregiudizi.

Probabilmente avessi avuto un bambino di quelli che si svegliano ogni 4/6 ore (mi fanno sempre cenni di conferma dalla regia che esistono…) mi sarei fatta poche domande e sarebbe stato lì dove la Foppapedretti lo aveva pensato: nel suo lettino di ciliegio col cuore.

Simone invece preferiva svegliarsi una decina di volte a notte, giusto per vedere se c’ero, why don’t?

Bé, di domande a quel punto me ne sono fatte poche lo stesso, sarò mica scema ad alzarmi tutte quelle volte… Vieni, vieni bimbo bello, dormi con mammà.

Sono passati tre anni e mezzo, il lettone è diventato lettino sidebed ed il lettino è diventato letto singolo sidebed.

Simone non si sveglia più la notte.

Qualcuno penserà che dunque è giunto il momento di spostarlo.

Bé, questo potrebbe essere vero se il cosleeping fosse solo una questione di praticità della mamma, ma dormire insieme è molto di più! E’ vicinanza, contatto, amore. C’è una scadenza per questo?

Purtroppo sì, ma non lo deciderete voi 🙂

Siamo nelle loro mani ❤

E nonostante questi anni so che mio figlio non sarà un mammone, non sarà omosessuale (non per questo, intendo), non avrà problemi psicologici e, rullo di tamburi, un giorno se ne andrà prima dalla stanza e poi anche da casa.

Mia madre può confermarvi che a 14 anni ne avevo già fin sopra i capelli di lei e che a 18 vivevo per i fatti miei, per dire.

Dormire insieme aumenta l’autostima, l’attaccamento e la sicurezza in sé del bambino, si dorme con i propri genitori in tutto il regno animale fuorché nelle civiltà occidentali industrializzate; se è proprio il caso di remare contro qualcosa, remiamo contro i falsi stereotipi dell’indipendenza e non contro la natura.

Persino i giapponesi (i giapponesi!!! Non c’è popolo che segua regole rigide più di loro!!!) dormono con i propri figli in genere fino all’età di cinque anni, e ho detto tutto.

Perciò meno paturnie e buona notte.

Le date di scadenza lasciamole allo yogurt.

Autore: Michela

Mamma ad alto contatto, laureata in psicologia dell'età evolutiva, vegana, filorientale. Nel mio blog parlo di maternità, di risparmio e della scelta vegan. Con ironia!

140 thoughts on “Per quanto tempo si può dormire con i propri figli?

  1. Mia figlia ha 21 anni è dorme ancora con noi ha azzerato la nostra intimità . Lei dice che non ci riesce .Nella vita e una ragazza solare bella come il sole frequenta l’università e fidanzata vive una vita normale come ogni sua coetanea la mia domanda perché non capisce che deve dormire nel suo letto sarà una patologia chi mi può dare un consiglio per capire dove abbiamo sbagliato io e mia moglie abbiamo provato a diglielo ma nulla.

    Liked by 1 persona

  2. Bellissimo articolo. Letto proprio perché preoccupata del fatto che mio figlio , quasi 8 anni dorme nel lettone con me e il papà sfrattato ..quanto e’effettivamente giusto ?
    Ho tre figli tutti straallattati e ho fatto cosleeping proprio come te per le decine di volte che si svegliavano ..
    Gli altri due a tre anni sono andati nel loro letto .. Lui non ci pensa minimamente ma rivoglio mio marito nel letto !!!!!! Bacioni

    Liked by 1 persona

  3. anche mia figlia ha quasi 13 anni e dorme da quasi 9 mesi nel lettone dice che da sola non riesce a dormire ma nella sua stanza dorme anche suo fratello di 14 anni e non so come fare per farla dormire nel suo letto,,

    Mi piace

  4. Ma quanti matrimoni rovinate? Ve ne rendete conto?
    Parlate parlate e poi dopo 5 anni vi lamentate che il marito guarda altre o va con altre!

    Mi piace

    • Franz è evidente che parli senza cognizione di causa 🙂
      Io aspetto il mio secondo bambino, tu? Sei dall’avvocato? 😛
      Faccio molto per mantenere il mio matrimonio, dentro e fuori dal letto, mi fa piacere che ti preoccupi per gli altri, ma stai sereno, davvero, non abbiamo bisogno dei tuoi consigli 😀

      Liked by 1 persona

    • Caro Franz,
      Non tutti i mariti sono come te per fortuna! Ho 27 anni e 4 figli, io e mio marito abbiamo una vita sessuale da far invidia credimi.. Eppure dormiamo con i nostri due figli più piccoli in due letti matrimoniali attaccati e precedentemente dormivamo con i maggiori. Comunque meglio se uomini come te divorziano, auguro alla tua ex moglie di trovare un nuovo padre per i vostri o il vostro bambino/a bambino. Le auguro di avere altri figli con un uomo degno di essere padre. Sei imbarazzante davvero. Cari saluti e oggi brinderò alla tua ex moglie 🙂

      Mi piace

      • E direi che oggi abbiamo proprio sfanculato la diplomazia tu ed io Giulia 😀 😀

        Liked by 1 persona

      • vabbe che Franz ha detto la sua in maniera poco gentile (e ciò nn toglie checi sia un fondo di verità in cio’ che dice), ma i vs. commenti cattivi e malauguranti vanno oltre l’equilibrio della risposta stizzita..non so se sia peggio Franz o voi che siete capaci di tale malignità.. chi è maligno così gratuitamente nn può essere un buon genitore..e’ un po’ vigliacco sentirsi forti della vs. comunella e sparare giudizi..fatevi l’esame di coscienza, anche se la vs. vita sessuale è cosi invidiabile come dite..

        Liked by 1 persona

      • …cioè scopate con i vostri figli accanto?

        Mi piace

      • Caro Mino, fossi in te mi farei due domande, perché il tuo interrogativo mi fa pensare che tu abbia una vita sessuale parecchio noiosa…
        O che vivi in un monolocale. 😉

        Mi piace

      • Caro Mino,
        Il massimo che offri a tua moglie è la missionaria nel letto coniugale? No scusami ma mio marito è capace di sbattermi per benino sotto alla doccia al mattino alle 6, sul nostro maxi divano la sera quando tutti dormono (e ciò avviene al massimo alle 21), sulle scale che portano alla mansarda, in mansarda, mi brucia le ginocchia sul tappeto di casa di fronte al camino.. Nella vasca da bagno abbiamo già girato di quei porno che in confronto Rocco ci fa una pippa 😉 hai bisogno di altri dettagli? Per ora in quasi 11 anni di genitoriliatà non siamo mai stati beccati 😉 siamo pure furbetti noi sai? Ma va a cagareeee coglione! 😉

        Mi piace

      • Caro Max, credi che per essere bravi genitori si debba essere ipocriti senza palle o senza idee? Ma per favore! Non volete dare amore ai vostri figli per paura di perdere voi? Poveri omunculi.. Ma sappiatelo, noi donne senza ombra di dubbio mettiamo prima i nostri figli e poi voi, e quando non lo facciamo è solo perché abbiamo troppa paura di restare da sole. Questo lo fanno quelle donne che non hanno creato un’indole forte prima di immischiarsi con un uomo. Quelle che sanno quello che vogliono e che starebbero volentieri sole al posto che con un piccolo tiranno, non hanno problemi a sbattervi in faccia la realtà. Poveri i vostri figli con i papà gelosini, tanta tenerezza per loro, li adotterei tutti!

        Mi piace

    • Caro Franz ho 27 anni sono sposata da 4 e ho una bimba di 7 mesi che dorme con noi e ti dirò di più è in una fase voglio stare sempre con mamma quindi è difficile anche staccarla anche durante il riposino eppure ti garantisco che io e mio marito non ci facciamo mancare le nostre “coccole” magari anche sotto la doccia 😉 forse bisogna dire che ci sono mariti che anche dopo la nascita di un figlio pretendono che la moglie torni “in servizio” in casa come se nulla fosse successo e questo mi sembra proprio il tuo caso e non ti rende ne un buon marito ne tanto meno un buon padre magari se non ti venivano più date attenzioni era perche finalmente tua moglie aveva qualcuno che la amava cosi x quello che era xk un figlio fa questo e il minimo che si merita è essere ricambiato!

      Mi piace

  5. Bel blog. MI piace e lo condivido.

    Mi piace

  6. Sì, bel blog, complimenti a Michela (la mamma di Simone) :-p
    Io e mia moglie abbiamo vissuto in un monolocale con un divano letto e un lettino (occupato FORSE per la prima settimana di vita del cucciolo), poi Diego ha dormito sempre in mezzo a noi…
    Casa nuova, finalmente un lettone più grosso, ma oltre a Diego in famiglia si è aggiunta Adele, non dormono nel lettone con noi, ma affianco… (http://www.patrickweb.it/blog/?p=1041) Diciamo che aspetto volentieri (poi magari quando sarà non sarò così contento) che si trasferiscano nella loro stanza, ma alla fine penso…. anche se fossimo da soli… si tromb. di più??!? Non penso… x cui….

    Questi uomini che pensano solo a quello…. io non so eh???…

    Mi piace

  7. Aileen, 4 mesi, dorme con noi da quando è nata. Dopo i primi giorni in cui abbiamo avuto difficoltà con l’allattamento ha cominciato a mangiare nel sonno, non apre nemmeno gli occhi! Da un mese sto cominciando a metterla nella sua next2me appena si addormenta per poi trasferirla a letto 2/3 ore dopo per la poppata e non c’è nulla di più soddisfacente di quando quel suo piccolo corpicino si attacca al mio. Mio marito diceva sempre che i bimbi a letto non ci devono stare. Poi è nata e dopo la prima notte in ospedale con lei in mezzo ha cambiato completamente idea! Mi chiede sempre di metterla in mezzo, così è vicina anche a lui! È una bimba stracoccolata e assecondata e un giorno sarà sicura di sé grazie a questo!
    E per chi crede che il rapporto di coppia si rovina si sbaglia! Magari il sesso è meno ma non ho mai amato mio marito così profondamente e lui dice lo stesso.
    Voi che divorziate perché arrivano i figli, vi prego, non date la colpa a loro per il vostro amore sbagliato. I figlio coronano l’amore non lo distruggono!

    Liked by 1 persona

  8. Mio marito continua ad essere arrabbiato con me xkè dice che con la bimba(4 anni) in mezzo a noi non riesce a dormire xkè dà calci….ma xkè a me non dà fastidio quando dorme con entrambi le gambe sul mio fianco? Solo noi dobbiamo sopportare? La nostra intimitá ce la prendiamo comunque e quindi perché rinfacciare di tenerla nel lettone? Oggi ho preparato la sua cameretta con le lacrime agli occhi. La notte solitamente mi sveglio x guardarla e x sentire il suo bel respiro…mi incanto ad accarezzarla e baciarla. Lei è la mia esistenza la mia ragione di vita e non mi sento ancora di spostarla (fino a qualche anno fa dicevo alle mie amiche che non avrei mai fatto una cosa del genere….e invece 😟).
    Beh vediamo come finirà questa nottata…..una cosa è certa…che mio marito è felicissimo ed io lo odio per questooooooo 😢😢😢😢😢😢😢

    Mi piace

  9. Non penso che esista una regola..ognuno deve fare come si sente, pero’ credo che sia il sentire dei genitori a prendere il sopravvento su quello dei figli..insomma alla fine loro si abituano a ciò a cui li facciamo abituare.. Mio figlio di 26 mesi ha dormito con noi in tutto solo 6/7 notti..a sei mesi lo abbiamo trasferito dalla culla nella nostra stanza, al lettino nella sua accanto..e non e’ certo un bambino insicuro ombroso o con disturbi dell’attaccamento. Altrimenti e’ tipo cosleeping o morte!

    Mi piace

  10. Due uomini, Franz e Mino, fanno due commenti sciocchi (quello di Mino forse ironico). Ma che risposte volgari e arroganti, quelle di Giulia perfide. Vorrei ricordare che il piacere di dormire con i bambini non c’entra del tutto con l’amore, o non necessariamete, C’entra con l’attaccamento e l’accudimento, che sono istinti che appartengono anche agli altri mammiferi e agli uccelli. Poi naturalmente, quando c’è l’amore è un valore in più. P:S il mio primo figlio ha sempre dormito nel suo lettino, arriva da noi al mattino quando si svegliava, il secondo ha dormito più di tre anni in mezzo a noi. due bimbi diversi…

    Mi piace

  11. Se gli animali sono un esempio dobbiamo riflettere sul fatto che il maschio adulto, abbandonato dalla moglie nelle ore delle coccole e dei giochi pre-nanna (è vero, la mamma dorme con i cuccioli), va a montare altre femmine del branco in cerca di autostima e svago. Durante il giorno se ne sbatte della compagna, pensa solo a proteggere il cucciolo e a procurargli il cibo, per poi copulare con destrezza ogni femmina possibile. La vita dei maschi in natura non prevede che responsabilità primarie, non c’è spazio per la sensibilità e a parte i pinguini nessuno consuma le ginocchia di una sola femmina, sarebbe un essere vivente sfortunato, che non conosce il mondo.

    Mi piace

    • Poi per fortuna ci siamo evoluti, no?!
      È il bambino che conserva tutta la parte istintiva ed animale e nella madre viene riattivata dagli ormoni per favorire l’accudimento…

      Mi piace

    • Non è del tutto vero. I lupi ad esempio si accoppiano solo con una femmina. Per mantenere forte la specie. E i giovani maschi (dopo aver dormito per due anni con il branco e naturalmente la madre) se ne vanno in cerca di un’altra femmina a cui resteranno fedeli.
      Bellissimo blog.
      Io adoro dormire con mio figlio, spesso è lui che indica il suo lettino…ed io non riesco a dormire perché mi manca il contatto! Appena mi chiama me lo metto nel letto e finalmente dormo anch’io!
      È una simbiosi nei primi anni di vita!
      Purtroppo la nostra società affretta i tempi, sembra che l’unico traguardo sia rendere indipendenti e autonomi i nostri figli senza pensare a quanto sia importante tutto il periodo dell’attaccamento, la figura materna e paterna come basi sicure per poi, dopo, giungere ad una sana autonomia….nessun mammifero lascia soli i suoi cuccioli soprattutto la notte, finché non sono pronti per farlo…mio marito mi lascia scegliere, ma è convinto che il bambino cerchi i suoi limiti (e questo è vero in tanti aspetti della giornata, ma non credo valga per il sonno) e che sia giusto imporgli di dormire nel suo lettino. Io se vedo che il cucciolo vuole stare con noi lo porto nel lettone, ma ho addosso un gran senso di colpa e temo che mio figlio possa rendersene conto…che devo fare?

      Mi piace

      • A fronte di quello che ho studiato e sperimentato, credo che i bambini cerchino una guida, più che i limiti: qualcuno che indichi loro la strada, cosa è giusto e cosa no, qualcuno che dia loro sicurezza.
        E di notte sicurezza, per istinto, è con i genitori finché non si è pronti.
        Se diventa un problema si può proporre il lettino al bimbo, la cosa importante è rispondere repentinamente ad eventuali richiami, per dimostrare che comunque vegliamo su di lui…

        Mi piace

  12. In questo forum si parlava di esperienze e suggerimenti per bambini che dormono con i genitori e si è finiti per parlare di chi scopa come lo fa e gli animali d accoppiamento. Ma andate tutti a quel pò paese

    Mi piace

  13. Buongiorno a tutti..io ho un figlio di 19 anni,sono stato sempre dell’idea che è giusto che dormisse nella sua stanza…ancora oggi non mi sono pentito di aver seguito questa idea.d’altronde mi chiedo…cosa serve creare una stanza per un figlio..se poi deve dormire nel lettone?ora non è che voglio avere una mente ferrea..e dire che neanche una volta deve succedere….e capitato che in caso di forti temporali..si è sceso a compromessi..ma doveva capire che era l’evento..non l’abitudine.ora non voglio entrare in merito con tutte le teorie degli psicologi del processo di Edipo se dormono nel lettone…il senso di onnipotenza che provano se gli la si da vinta….insomma..stiamo sul discorso base..ognuno deve avere la sua stanza..ognuno deve avere il suo ruolo.Buona vita a tutti.

    Mi piace

    • Buongiorno signor Luigi, lei ha un figlio di 19 anni e molto probabilmente la pedagogia del tempo suggeriva ciò che dice;
      la letteratura più recente, gli studi sull’attaccamento infantile e sull’efficacia genitoriale, gli psicopedagogisti più aggiornati invece oggi sono a favore del cosleeping, del roomsharing e del bedsharing.
      L’Edipo lo lasciamo al buon Freud, superato da un pezzo.
      Il ruolo di un figlio viene definito dall’autorevolezza (non dall’ autorità) e dalla posizione di “buona guida” che il genitore deve assumere, non da uno spazio fisico rappresentato da una stanza.
      Saluti

      Mi piace

  14. Mia figlia finché l’ho allattata si svegliava ogni due o tre ore e dormiva nel lettone con me.. una volta svezzata è stata trasferita nel lettino vicino a me e risvegli continuavano essere 4 o 5 per notte che vi assicuro che quando lavori su turni e hai la sveglia alle 5:15 del mattino è da suicidio.. all’anno di età una volta al mare ci accorgiamo che lettino da campeggio non entrava in camera nostra e per forza di cose è stata spostata nella camera a fianco. Non ci potevo credere! Ha dormito 10 ore filate.. tornata a casa la prima cosa che ho fatto è stato spostarla in cameretta. La miglior scelta della mia vita! Lei dorme tranquilla tutta la notte, probabilmente i nostri movimenti nel sonno la disturbavano. Non mancano le coccole e il contatto fisico, la sera si addormenta con una favola tutte e due infilate nel suo letto e al mattino sono grandi abbracci nel lettone. Ma i sogni sono qualcosa di privato e intimo anche per loro che sono piccoli, e lascio che la mia se li goda finalmente in tranquillità. E finalmente anche le mie occhiaie sono diminuite! ( scusate la grammatica e la punteggiatura ma scrivo da cellulare e ogni tanto si inchioda)

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...