Be sweet, be a Mother

Crescere i figli… tra alto contatto ed ironia

“Non voglio andare all’asilo.”

4 commenti

Topo Tip non vuole andare all'asilo

“Oggi è sabato, stiamo a letto.”

“Amore, oggi è giovedì.”

Sì, ma io non voglio andare (all’asilo)”

(tutti questi bambini che non vogliono andarci comunque mi danno parecchio da pensare!!!!!)…

Fa proprio fatica senza riposo, credo sia solo stanco… Ma anche io (come il 99% di voi?!) vado in ansia quando dice “Dai mamma, non mi portare!”…

Quel povero Cristo di mio marito stamattina si è pure lanciato in un esperimento di musicoterapia, ballava con lui in braccio stretto “Three little birds” di Bob Marley!

Meno di venti minuti dopo però era seduto a fare colazione serenissimo come manco il Papa:

“Ciao mamma! Ci vediamo alle 16! Buona giornata!”

Ma li mortacce tua!!

Poi io sto in pena lo stesso perché penso “ma qual è la vera faccia della medaglia?!”, Simone è uno che sotterra molto il disagio…

E quando si sveglia non mi dice “Voglio rimanere a casa perché sono stanco” ma “Perché i compagni sono antipatici e faccio solo cose brutte!” (strano! Ieri pomeriggio al ritiro: “Oggi ho fatto nove cose belle: ho disegnato YouTube, ho mangiato, ho giocato in salone…”) …

Boh, non ci capisco niente.

E vabbuò, gli piace e non gli piace, ma … Non potrebbe puntare sugli aspetti del “mi piace”?!? Chiedo troppo?!?!

Gianni, un filo di ottimismo, eccheccavolo!

Mah… Intanto io corro a prendermi “Topo Tip non vuole andare all’asilo”, sperando m’illumini d’immenso come nemmeno Ungaretti…

To be continued…

Autore: Michela

Mamma ad alto contatto, laureata in psicologia dell'età evolutiva, vegana, filorientale. Nel mio blog parlo di maternità, di risparmio e della scelta vegan. Con ironia!

4 thoughts on ““Non voglio andare all’asilo.”

  1. Per noi (io e bimba di 4 anni) è più o meno la stessa cosa. Al mattino mille obiezioni sull’andare all’asilo (io voglio stare con la mamma, mi piace tanto la mia mamma, non gioco con nessuno…), alla ripresa “sai che mi diverto all’asilo?” “sai che oggi ho giocato con tizia?” “sai che inizia a piacermi andare all’asilo?”….
    Boh!!!

    Mi piace

    • Una mia cara amica (mamma pure lei) mi ha semplicemente detto “Sono veri entrambi gli stati d’animo!” Stanno bene con noi, ma stanno bene anche senza di noi… E cito mamma Daniela “I bimbi sono nel qui e ora, dovremmo ricordarci questa prospettiva. Un bimbo che si sveglia non è nel lavoro di ieri, è nel letto ora, punto. Ieri è già lontano, e quel che succederà fra due ore ancora inconcepibile :)” Mi sembra una bella spiegazione!

      Mi piace

  2. e io che speravo che fosse una fase passeggera, legata all’inserimento… la prima cosa che dice quando apre gli occhietti è “mamma, oggi non mi va di andare a scuola. Per favore oggi posso non andare a scuola?” E sono solo 10 giorni…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...