Be sweet, be a Mother

Crescere i figli… tra alto contatto ed ironia

Riorganizzare la cameretta…

Lascia un commento

Dite la verità: siete anche voi sommersi da innumerevoli cianfrusaglie di plasticaccia, accumulate nei vari Natale, compleanni, regali a sorpresa dei nonni…

Io non ce la facevo più a vedere la stanza di Simone piena di cose inutili ed inadatte (tecnicamente è la classica cameretta, che per ora utilizza semplicemente come spazio ricreativo), giochi che per il 90% non guardava mai nemmeno di striscio.

E così un pomeriggio mi sono armata di santa pazienza e scatoloni ed ho eliminato tutto il superfluo, riorganizzando il tutto in diversi angoli funzionali.

Ho deciso di rifarmi allo stile suggerito dalla grandissima Maria Montessori, per avere un’idea del pensiero montessoriano potete leggere qui (io non aderisco totalmente a questa linea educativa, direi che amo un mix tra Montessori/ Steiner e scuola libertaria…).

Ma come applicare queste indicazioni generali al vostro bambino/a?

E’ semplice: guardatelo mentre gioca.

Cosa gli piace fare? Qual è la sua passione? Dove gli piace stare?

Simone è decisamente un “tipo da tavolino”, quindi non potevano mancare tavolo e seggiola a sua misura, ama i numeri alla follia e li crea con qualsiasi materiale a disposizione (compreso il cibo -.-‘, ma anche rami e sassi se siamo fuori, o altri oggetti casuali, fa numeri davvero con tutto), perciò via libera a lavagnetta con numeri magnetici (in assoluto un suo must, ora piccola ma mi sono attrezzata con pittura lavagna e magnetica, appena il tempo volgerà alla clemenza diamo il via ai lavori…!!), calcolatrici (ebbene sì, adora le calcolatrici… Ma questo è davvero figlio mio?!) e cubetti numerici,

angolo matematico

oltre ad alcuni materiali creativi …

dido  Tavolo creativo

Meno sfruttati, ma comunque apprezzati, gli strumenti musicali

musica

e la piccola libreria…

libreria

Poi noi, nel lungo inverno, in casa giochiamo pure a palla, checcefrega!

palle

Ultima cosa che non poteva mancare? L’angolo “Coccole e relax”, ovvio!

relax

E voilà!

cameretta

Qui sotto altre bellissime declinazioni di camerette montessoriane (cliccate sulle immagini):

La nostra ha ampi margini di miglioramento, ma per ora abbiamo sfruttato quello che già avevamo (i mobili li hanno regalati i nonni che del metodo Montessori ignorano ovviamente l’esistenza!)…

La nostra filosofia del resto è Bebè a costo zero!!

Autore: Michela

Mamma ad alto contatto, laureata in psicologia dell'età evolutiva, vegana, filorientale. Nel mio blog parlo di maternità, di risparmio e della scelta vegan. Con ironia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...