Be sweet, be a Mother

Crescere i figli… tra alto contatto ed ironia

Di blog, manuali e consigli non richiesti…

Lascia un commento

L’insicurezza che pervade una neomamma quando nasce il suo bambino è paragonabile ad un tifone ai Caraibi  e tu scopri di avere il tetto di paglia….
Se poi la neomamma in questione s’intestardisce nel leggere qualsiasi libro/rivista di settore fin dalla gravidanza lo scacco matto al re (nel nostro caso alla regina) è irrimediabile… Io l’ho fatto.
Ho letto qualsiasi cosa, compreso il manuale di neuropsichiatria infantile (comprato per dare l’esame, ma che mi ha paranoicizzata come poche cose al mondo!)…
Sul primo libro trovi che i genitori devono mantenere i propri spazi e pensi “Giusto”; sul secondo che nessuno ti ha chiesto di farlo, perciò “hai voluto la bicicletta?Pedala!” (dal titolo del blog si capisce a che filosofia ho aderito?!) e pensi “Giusto”; sul terzo che non esistono metodi validi per tutti e pensi “Giusto”…Sul quarto… Sul quinto… (il bello è che ne ho appena comprati tre nuovi! Forte nebbia nel mio cervello…!)
Poi ci sono le riviste: Dio ci scampi dalle riviste.
“Io e il mio bambino”, “Insieme”,”Donna e mamma”, “Più donna e meno mamma”, “Più mamma e meno donna”… Ok, le ultime due le ho inventate, ma poco ci manca… Un’iniezione di ansia sarebbe più blanda… Tanto per cominciare è da settembre che mi triturano i maroni con l’influenza, ergo non frequento un centro commerciale da allora e in più mi volevo vaccinare, ma sul numero successivo c’era “Vaccini: solo marketing!”, e quindi ho lasciato perdere, salvo che a novembre è uscito “Il vaccino salva te e il tuo bambino!”(che fa anche rima)…! Insomma alla fine ho chiesto alla pediatra, la quale dev’essere l’autrice dell’invettiva contro l’industria farmaceutica …
Poi ci sono i mummy blog e i forum per le mamme, altro grande errore:
“Oh, qua dicono che i loro bimbi dormono tutti 12 ore filate, com’è ‘sta storia?!”
“Hai visto? Hanno iniziato tutti lo svezzamento, domani chiedo alla pediatra!”
“Io non voglio lasciare Patatino dai nonni… Però qua escono tutti a cena tranne noi…”
E via di seguito…
Insomma: inutile e dannoso.
Devo smettere.
Solo che dovrei smettere anche di frequentare mia suocera e mia madre.
Mamma: “Ha il mal di pancia?! Dagli la camomilla!””No mamma, all’ospedale hanno detto solo latte fino ai 6 mesi…” “Ma io a te la davo!” Meraviglioso, 30 anni fa…
Suocera “Come lo volete mandare al nido??? Sia mai! Disgraziati! Io so cosa vuol dire portare un bimbo al nido, voi non potete capire!” Sì, ma il bambino è nostro, grazie… (E poi “Donna e Mamma” dice che al nido socializza, tiè!)
Insomma che vita dura.

Autore: Michela

Mamma ad alto contatto, laureata in psicologia dell'età evolutiva, vegana, filorientale. Nel mio blog parlo di maternità, di risparmio e della scelta vegan. Con ironia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...